SNN220 – anteprima


“U Pallone”

Nei primi del ‘900 si diffonde la tradizione del Pallone soprattutto come manifestazione nei giorni di festa. La creazione meritava di molta attenzione e così anche il suo volo alimentato da una fiammella in una apposita padellina. Ne erano protagonisti gli artigiani, tra questi Ubaldo. Ci volevano ambienti grossi e si utilizzava o la Chiesa di San Biagio o il salone delle moniche nel monastero. La tradizione, dopo essersi fermata perché a maggio un pallone ricaduto bruciò una bancarella riprese con Acqua Giorgio, Balerna Gino ed amici della Pro Loco. Si sperimentarono altre vie per l’elevazione cercando di eliminare il fuoco. Con i palloni di “Peticone” lo slogan in bocca a tutti era ”… o vola u pallone … o vola Peticone”.

Questa voce è stata pubblicata in Soratte Nostro Nuovo. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *